26 Maggio 2016 Roma, Palazzo Giustiniani ore 12

Premio Exodus 2016 a Giorgio Napolitano, Presidente emerito Cerimonia questa mattina a Palazzo Giustiniani


Roma, 26 maggio 2016 –Questa mattina nella Sala dei Presidenti di Palazzo Giustiniani a Roma si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Exodus 2016 al Presidente emerito Giorgio Napolitano.

A consegnare il Premio il sindaco della Spezia Massimo Federici e il Presidente Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI) Renzo Gattegna. Insieme a loro il Ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Tra le autorità presenti, l’ambasciatore d’Israele in Italia Dan Haezrachy e Stefano Stefanini, ambasciatore già Consigliere diplomatico del Presidente della Repubblica e Rappresentante dell'Italia all'Onu.

Alla cerimonia era presente una delegazione della Spezia composta dal Prefetto Mario Lubatti, dal senatore Massimo Caleo, dall’assessore alla cultura Luca Basile, dal Presidente del Consiglio Comunale Paolo Manfredini, dal Capo di Gabinetto Andrea Montefiori, da Paolo Galantini in rappresentanza del Comitato Provinciale Unitario della Resistenza, da Antonio Bianchi in rappresentanza dell’ANPI La Spezia, da Maria Luisa Eguez e Piero Gallinari in rappresentanza del Gruppo Samuel.

“E’ un grande onore e una grande emozione ritrovarsi, in questa occasione, con il Presidente emerito Giorgio Napolitano.

Alla Spezia – ha dichiarato il sindaco Massimo Federici alla consegna del Premio - ricordiamo ancora il giugno 2011 quando, in occasione del 150° dell’Unità d’Italia, fu la nostra città ad ospitare la Festa della Marina alla presenza del Presidente Napolitano. Fu quel 2011 un passaggio significativo di quell’opera di riaffermazione di un senso di unità e di orgoglio nazionale di cui il Presidente Napolitano è stato l’artefice e il volto.

La città della Spezia ha voluto celebrare il 70° anniversario della partenza delle navi Fede e Fenice, l’8 maggio del 1946, alla volta della Palestina, allora ancora sotto amministrazione britannica, con l’assegnazione del Premio Exodus al Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano.

Quest’edizione del Premio Exodus è un doppio riconoscimento che fonde un fuggevole, ma importante momento della storia d’Italia con la figura politica che per quasi nove anni è stato non solo Capo dello Stato, ma il volto di cui l’Italia andava orgogliosa nel mondo.

Settant’anni fa la mano tesa della nostra città agli esuli dall’Europa delle persecuzioni e dei campi di sterminio rappresentò il primo gesto di riparazione e di amicizia verso il popolo ebraico. Per questa vicenda La Spezia è stata insignita, dieci anni fa, il 25 aprile 2006, della Medaglia d’Oro al Merito Civile per l’aiuto prestato dalla popolazione spezzina ai profughi ebrei scampati alla seconda guerra mondiale.

Fra i meriti storici del Presidente Napolitano, in tutta la sua lunga carriera politica e istituzionale, spiccano sempre il suo costante impegno per l’Europa e la sua ferma scelta atlantica. Meno attenzione ha ricevuto, almeno in Italia, la sua capacità di iniziare e allacciare un forte legame con Israele, testimoniato dalla perdurante amicizia con l’ex-Presidente israeliano, Shimon Peres. Il Presidente Napolitano non ha mai smesso di operare per la pace fra israeliani e palestinesi.

Con il Premio Exodus al Presidente emerito Giorgio Napolitano, vogliamo inoltre contribuire a rilanciare una precisa idea di Europa: l’Europa che non rinuncia ai suoi valori fondativi, l’Europa che accoglie e che non alza muri. Quell’Europa che in ogni occasione Giorgio Napolitano rilancia con la sua lucidità, lungimiranza, passione. 

 

Il Premio Exodus 2016 viene pertanto conferito al Presidente emerito Giorgio Napolitano a riconoscimento del suo costante impegno contro l’antisemitismo, per la difesa dei valori democratici e dei diritti umani, per il rafforzamento dei legami tra Europa e Israele e per la pace in Medio Oriente”.  



link per facebook torna in cima alla pagina